Comune di Castelfranco Emilia - piazza della Vittoria 8 - 41013 Castelfranco Emilia (MO) - Call Center 059 959 211
Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Ordinanza per il contrasto diffusione virus West Nile

notizia pubblicata in data : giovedì 30 agosto 2018

IL SINDACO DEL COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA

 

Vista la necessità di intervenire a tutela della salute pubblica per prevenire e controllare malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso la punture di insetti vettori, ed in particolare della zanzara comune (Culex pipiens) e della zanzara tigre (Aedes albopictus);

Considerato che nel Comune di Castelfranco Emilia è vigente l’Ordinanza sindacale n. 118 del 05/06/18, ad oggetto: “Provvedimenti per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori ed in particolare dalla zanzara tigre (Aedes albopictus)” i cui contenuti si richiamano integralmente;

Viste le note regionali:

- della Direzione Regionale Cura della Persona, Salute e Welfare del 16/08/18, registrata al prot. n. 33498 del 17/08/18, avente ad oggetto: ”Sorveglianza e controllo dell’infezione da West Nile virus: indicazioni a seguito dell’intensa circolazione virale nel territorio regionale “ che segnala circolazione virale nel territorio della Provincia di Modena;

- Dipartimento di Sanità Pubblica – Servizio Igiene Pubblica del 20/08/18, registrata al prot. n. 33866 del 21/08/18: ”Misure urgenti di contenimento della diffusione di Culex pipiens (zanzara comune), vettore di West Nile Disease”;

 

Visto che la possibilità di diffusione del virus West Nile è connessa principalmente alla presenza della zanzara comune (Culex pipiens);

Considerato al riguardo che:

- fatti salvi gli interventi di competenza del Servizio sanitario pubblico relativi alla sorveglianza ed al controllo dei casi accertati o sospetti di febbre da virus West Nile, l’intervento principale richiesto ai Comuni, per la prevenzione di questa malattia, è la massima riduzione possibile della popolazione delle zanzare attraverso interventi straordinari preventivi con adulticidi, in aree verdi all’aperto dove siano in programma manifestazioni autorizzate che comportino il ritrovo di molte persone nelle ore serali;

- congiuntamente all’adozione del presente provvedimento, il Comune di Castelfranco Emilia provvederà ad effettuare trattamenti adulticidi nelle aree verdi pubbliche aperte, ove vi sono particolari concentrazioni di persone e di pubblico o sono in programma manifestazioni, come da indicazioni della Regione Emilia Romagna;

Dato atto che:

- nella comunicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica del 20/08, si sottolineano, inoltre le misure aggiuntive e straordinarie richieste agli ambiti territoriali di Modena, Bologna, Ferrara e Ravenna e riguardanti, qualora dotate di spazi verdi fruibili dagli utenti, le strutture utilizzate da persone per le quali è maggiore il rischio di gravi complicanze derivanti dall’infezione da Virus West Nile: popolazione anziana, diabetici, affetti da malattia renale o situazioni di immunodepressione. Per tali aree viene richiesta l’esecuzione di trattamenti adulticidi con cadenza settimanale fino al 30 settembre p.v. da affidare a ditte specializzate in grado di effettuare gli interventi secondo le specifiche linee guida regionali disponibili presso il seguente link:

http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori.aspx;

ed inoltre al punto “b) strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali, relativamente alle strutture private, si ritiene opportuno che i comuni territorialmente competenti provvedano ad emettere ordinanze specifiche in materia.”;

Visto il r.d. 27 luglio 1934, n. 1265;

Vista la l.r. 4 maggio 1982, n. 19;

Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833;

Vista la legge n. 689/81 e s.m.i.;

Visto il d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

ORDINA

Ai soggetti privati, gestori, responsabili delle Strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali o che comunque ne abbiano effettiva disponibilità, è fatto obbligo di:

1. effettuare trattamenti straordinari adulticidi nelle aree verdi di pertinenza delle strutture, da affidare a ditte specializzate, con cadenza settimanale e secondo le modalità indicate dalle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare reperibili in: http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori.aspx;

 

2. prevedere di effettuare il trattamento preferibilmente negli orari notturni;

 

3. prevedere l’affissione nell’area interessata al trattamento e nelle aree limitrofe di cartelli informativi alla cittadinanza che riportino la data del trattamento stesso e le precauzioni da adottare. Il cartello informativo andrà affisso almeno 24 ore prima e mantenuto almeno per la settimana successiva;

 

4. alla sanzione pecuniaria irrogata per le violazioni di cui al punto 1), conseguirà l’obbligo di eseguire comunque i trattamenti indicati entro 24 ore;

 

5. la validità del presente provvedimento decorre dal 23/08/18 fino al 30/09/18;

 

A tutti i soggetti che a qualsiasi titolo siano autorizzati ad effettuare manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone nelle ore serali in aree verdi private e/o pubbliche aperte, è fatto obbligo di:

1. effettuare trattamenti straordinari adulticidi nell’area della manifestazione e precedentemente l’avvio della stessa secondo le modalità indicate dalle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare reperibili in: 

http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori.aspx;

 

2. prevedere di effettuare il trattamento preferibilmente negli orari notturni;

 

3. prevedere l’affissione nell’area interessata al trattamento e nelle aree limitrofe di cartelli informativi alla cittadinanza che riportino la data del trattamento stesso e le precauzioni da adottare. Il cartello informativo andrà affisso almeno 24 ore prima e mantenuto almeno per la settimana successiva;

 

4. alla sanzione pecuniaria irrogata per le violazioni di cui al punto 1), conseguirà l’obbligo di eseguire comunque i trattamenti indicati entro 24 ore;

 

5. la validità del presente provvedimento decorre dal 29/08/18 fino al 30/09/18;

 

AVVERTE

a) che le accertate violazioni ai punti 1) della presente ordinanza, fatte salve eventuali ulteriori azioni di carattere penale, prevedono, ai sensi dell’art. 7bis del testo Unico n. 267/2000 e s.m.i. e della L. 689/81 e s.m.i., una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50,00 a euro 500,00.

b) che le accertate violazioni ai punti 2), concernenti l’obbligo di eseguire i trattamenti nei tempi indicati, prevedono una sanzione pecuniara da euro 80,00 ad euro 480,00;

 

DISPONE CHE

- all’esecuzione, alla vigilanza sull’osservanza delle disposizioni della presente ordinanza ed all’accertamento ed all’irrogazione delle sanzioni provvedano, per quanto di competenza, il corpo di Polizia Municipale, l’Azienda Usl di Modena, nonché ogni altro agente od ufficiale di polizia giudiziaria a ciò abilitato dalle disposizioni vigenti;

- che la documentazione attestante l’effettuazione dei trattamenti straordinari, tramite ditte specializzate, nelle forme e modalità previste dalla presente ordinanza, dovrà essere corredata da tutti gli elementi atti ad attestare i tempi e le modalità di svolgimento del trattamento e dovrà essere conservata presso la sede della struttura socio-sanitaria / socio-assistenziale o della manifestazione a disposizione degli organi di vigilanza, di cui al precedente punto;

- la presente ordinanza sia pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune e ne sia data diffusione con ogni modalità utile allo scopo, affinché la cittadinanza ne sia adeguatamente informata;

- copia della presente ordinanza sia trasmessa al comando di Polizia Municipale di Castelfranco Emilia, all’AUSL di Modena Dipartimento di Sanità Pubblica – Servizio Igiene Pubblica: dsp@pec.ausl.mo.it

DISPONE ALTRESI’

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale competente per territorio (T.A.R. per l'Emilia Romagna - Sede di Bologna) da notificarsi a questo Comune e a eventuali controinteressati nel termine di sessanta giorni dalla data di notificazione di questo stesso provvedimento da depositarsi presso la Segreteria del Tribunale medesimo entro i successivi trenta giorni con l'atto impugnato e la prova dell'avvenuta notifica, ai sensi dell'art. 21 della legge 6.12.71 n. 1034. E' ammesso, in alternativa, ricorso straordinario per motivi di legittimità al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla data della notifica di questo provvedimento, ai sensi e nei modi di cui agli artt. 8 e 9 del D.P.R. 24.11.1971 n. 1199.

 

Risultato
  • 3
(59 valutazioni)
Documenti Allegati
Ordinanza Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 869 Kb
Calendario eventi
<< settembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
area riservata
Area Riservata
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014