Comune di Castelfranco Emilia - piazza della Vittoria 8 - 41013 Castelfranco Emilia (MO) - Call Center 059 959 211
Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Divieto di abbandono conigli e somministrazione alimenti

notizia pubblicata in data : domenica 13 maggio 2018

IL SINDACO

 

Preso atto:

-       della presenza di una colonia di conigli allo stato libero, costituita da numerosi esemplari non censiti, presso il Parco del Forte Urbano - Arci La Stalla e il campo da calcio Pedretti, tra la Via A. Costa e Via Emilia Ovest;

-       che la provenienza di tali animali, non individuabile con certezza, è ascrivibile ad abbandoni da parte di privati;

-       che la popolazione di tale colonia si è incrementata notevolmente nel tempo data la naturale rapidità  di riproduzione della specie, delle favorevoli condizioni ambientali e delle cure fornite dai gestori dell’area;

 

Considerato che:

-       il numero di conigli è prevedibilmente destinato ad aumentare e ad estendersi in altre aree pubbliche;

-       potrebbero insorgere patologie a carico degli stessi conigli (mixomatosi e malattia emorragica virale), peraltro finora mai verificatesi nell’area e non trasmissibili all’uomo o ad altri animali;

 

Viste le segnalazioni di cittadini che informano della presenza di conigli anche in aree private (cortili e orti)  e dei possibili rischi per la circolazione stradale data la presenza nei pressi e nella carreggiata delle strade Via A. Costa, Piazza A. Gramsci, Via Emilia Ovest;

 

Evidenziato che la problematica deve essere affrontata oltre che per quanto sopra detto, anche al fine di prevenire ed evitare comportamenti contrari al benessere degli animali che ben potrebbero manifestarsi in caso di mancato intervento e controllo;

Richiamata la Legge n. 189/2004 “Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate” che modifica il Codice Penale all’Art. 727 (Abbandono di animali) secondo cui “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro”;

 

Richiamata la Legge Regionale n. 5/2005 “Norme a tutela del benessere animale” e in particolare gli articoli:

-       Art. 2 “Definizione degli animali di affezione”;

-       Art. 3 “Responsabilità e doveri del detentore”;

-       Art. 8 “Tutela della fauna. Centri di custodia e recupero”, comma 1: “E’ vietato, salvo specifiche autorizzazioni delle Aziende Usl competenti per territorio, immettere allo stato libero esemplari di fauna alloctona ed autoctona con acquisite abitudini alla cattività, detenuti a qualsiasi titolo”; 

 

Visto l’art. 7 e segg. L. 241/1990 e dato atto dell’impossibilità di effettuare la preventiva comunicazione di avvio di procedimento non risultando individuati i possibili destinatari della presente ordinanza;

 

Visto  l’art. 54 del D.lgs. 267/2000;

 

ORDINA

 

dalla data di adozione della presente ordinanza, al fine di evitare l’aumento incontrollato del numero di conigli allo stato libero nell’area del Parco del Forte Urbano e in altre aree pubbliche:

 

1.         di vietare l’abbandono di conigli nel Parco del Forte Urbano – Arci La Stalla e in ogni altra area pubblica nel territorio del Comune di Castelfranco Emilia;

2.         di vietare a chiunque la somministrazione di alimenti ai conigli presenti nell’area suddetta;

3.         che l’eventuale decesso di conigli o la comparsa di sintomatologia anomala sia tempestivamente comunicata all’AUSL – Sanità Pubblica Veterinaria territorialmente competente;

 

DISPONE

 

-            che la presente ordinanza sia pubblicata all’Albo Pretorio on line del Comune e ne sia data diffusione in particolare nella zona interessata con ogni modalità utile allo scopo, affinché la cittadinanza ne sia adeguatamente informata;

-            che copia della presente ordinanza sia trasmessa al comando di Polizia Municipale di Castelfranco Emilia, all’AUSL Sanità Pubblica Veterinaria e alla Prefettura di Modena.

 

AVVERTE

 

che in caso di inosservanza al divieto di alimentazione indicato nella presente ordinanza saranno applicate le sanzioni amministrative di cui all’art. 7 bis D.Lgs 267/2000, comma 1, da €. 25,00 a €. 500,00.

 

INFORMA

-            che la presente ordinanza costituisce avvio del procedimento ai sensi dell’art. 7 della L.241/90.

-            che il Responsabile del procedimento è l’Arch. Bruno Marino in qualità di Dirigente del Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio del Comune di Castelfranco Emilia, ai sensi dell’art. 6 della L. 241/90.

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale competente per territorio (T.A.R. per l'Emilia Romagna - Sede di Bologna) da notificarsi a questo Comune e a eventuali controinteressati nel termine di sessanta giorni dalla data di notificazione di questo stesso provvedimento da depositarsi presso la Segreteria del Tribunale medesimo entro i successivi trenta giorni con l'atto impugnato e la prova dell'avvenuta notifica, ai sensi dell'art. 21 della legge 6.12.71 n. 1034. E' ammesso, in alternativa, ricorso straordinario per motivi di legittimità al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla data della notifica di questo provvedimento, ai sensi e nei modi di cui agli artt. 8 e 9 del D.P.R. 24.11.1971 n. 1199.

Risultato
  • 3
(152 valutazioni)
Documenti Allegati
Ordinanza Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 145 Kb
Calendario eventi
<< luglio 2018 >>
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
area riservata
Area Riservata
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014